domenica 20 maggio 2018

L'amicizia in una C.

Capire delle persone si può solo provando qualcosa di simile.
Oggi capisco i motociclisti che decidono di affidarsi alla loro 2 ruote per liberare il cervello.
Grandiosa invenzione il "trattieni pensieri asciugalacrime" più comunemente chiamato
CASCO!!!


Una volta indossato i pensieri rimangono li dentro. Ti entrano in ogni poro, da pensiero a parola e li si insinuano.
Non c'è vento che possa portarle via.
Se  pensieri sono troppo tristi e si mutano in lacrime non c'è nessun problema, il soffice rivestimento le assorbe e le ritrasforma in pensieri.
è un vortice continuo e perpetuo che avvolge il cervello.
Quando il giro finisce e scendi dalla moto un po' ti dispiace liberare la testa da quel posticino sicuro.
I pensieri si disperdono nell'aria, ciò che rimane è il desiderio di rinfilare la testa tra i morbidi cuscinetti e farsi schiacciare le guance (perchè il casco perfetto questo deve fare!) e aspettare di sentire il rombo del motore, quel familiare amabile rumore sordo che tanto ami per parlare con questo amico silenzioso fidato confidente.
Di lui ti puoi fidare, non rivelerà mai nulla di ciò che vi siete detti.
Nemmeno il maestrale più forte nei empi dei tempi

firma

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...